Come prevenire il furto della bicicletta

Esistono diversi modi per prevenire il furto di una bici: scegliere l’antifurto più adatto alle proprie esigenze, legare la bici in modo sicuro, essendo certi di aver parcheggiato nel luogo più adatto, e cercare di renderla il più possibile riconoscibile. Se sarai attento a tutti questi fattori, le possibilità per un ladro di rubare la tua bici si ridurranno notevolmente. Qui di seguito troverai una serie di consigli tecnici su come prevenire un furto di bicicletta.

Come scegliere un antifurto adeguato

Gli antifurto sono numerosi e ne esistono tipologie tra loro molto diverse. L’antifurto perfetto ancora non è stato inventato, ma la combinazione tra due tipi di antifurto complementari può garantire un ottimo risultato. Un esempio è la combinazione tra un U-Lock e una catena: l’U-Lock infatti è molto difficile da rompere e ed è sufficientemente grande per unire il telaio della bici ad un palo, mentre la catena si rivela perfetta per legare tra loro le restanti parti della bicicletta. La scelta del tuo antifurto dipende da una serie di caratteristiche come la praticità, la leggerezza, la trasportabilità, la resistenza e la maneggevolezza.

Se sei abituato ad usare la bici tutti i giorni probabilmente avrai bisogno di un antifurto resistente, ma allo stesso tempo leggero e maneggevole, che possa essere comodamente trasportato nello zaino o nella borsa. Se invece fai un uso più sporadico della bicicletta e non vuoi spendere molto puoi scegliere di acquistare qualcosa di economicamente conveniente, anche se le garanzie di tenuta non saranno ovviamente le stesse rispetto ad un prodotto innovativo e all’avanguardia.

Il primo passo da fare quindi è valutare le tue necessità e le tue esigenze: una volta stabilito il tuo budget e le caratteristiche che deve assolutamente possedere il tuo antifurto, puoi procedere con l’acquisto, scegliendo tra lucchetti, catene, u-lock, antifurto con GPS e antifurto sonori. Ognuno di questi antifurto ha delle potenzialità e dei costi tra loro molto differenti: le principali aziende leader del settore si sono impegnate a realizzare prodotti il più possibile resistenti e innovativi. L’antifurto con GPS è probabilmente lo strumento più evoluto nella lotta ai furti di biciclette: in caso di furto infatti avrai la possibilità di localizzare la tua bici. Questo strumento, piccolo e molto potente, può essere inserito sia sul manubrio sia all’interno del cambio: la seconda opzione è decisamente quella più valida perché spesso impedisce al ladro di accorgersi che la bici rubata è monitorata da un sistema informatico così sofisticato.

Come legare in modo sicuro la bici

Puoi avere acquistato l’antifurto migliore del mondo, ma se non sai come legare in modo sicuro la bici, rischierai di essere comunque derubato da un bravo ladro professionista. Non legare mai solo la ruota, ma impegnati sempre a legare il telaio: così sarà più difficile portarti via la bici. Se non hai a disposizione una rastrelliera o un altro apposito porta bici, una delle opzioni più semplici è quella di legare la bici ad un palo: i segnali stradali sono numerosi in città perciò non dovresti avere problemi ad individuarne uno a cui legare la tua bicicletta.

Tra i consigli per non farsi rubare la bici che vogliamo darti c’è sicuramente quello di verificare che il palo a cui hai legato il tuo mezzo sia ben ancorato al terreno e che sia bloccato nella sua parte superiore, in modo tale che nessuno possa sfilare la bici una volta legata. Molto spesso infatti i ladri di bici compiono i loro furti migliori sollevando la bici con tanto di antifurto e caricandola su un apposito camion: diventa perciò fondamentale legare la propria bici ad un oggetto ben attaccato al suolo.

Un’altra buona opzione sono i dissuasori di parcheggio ad U, situati spesso a bordo dei marciapiedi. Ricorda inoltre che non esistono solo furti di bici, ma anche furti di singoli pezzi: diventa perciò molto importante legare il maggior numero di componenti possibile, a partire dalle ruote, spesso considerate le vittime preferite dell’azione di alcuni ladri.

Per legare bene la bici infatti serve legare tra loro la ruota anteriore, la ruota posteriore, il telaio e la sella. Un singolo antifurto difficilmente può proteggere tutti questi elementi, per questo motivo la combinazione di due diversi antifurto si rivela spesso la scelta ideale.

Devi prestare molta attenzione alle componenti facilmente rimovibili della bici, come la sella: ricordati di assicurarla sempre con un antifurto adatto. Se hai invece la possibilità di trovare una rastrelliera, cerca di agganciare tutto il corpo della tua bici, senza dimenticare le parti fisse, come il telaio, ma anche le parti mobili, come le ruote.

Come scegliere il luogo adatto per legare la bici

La scelta del luogo in cui legare la propria bici non è affatto secondaria. Al giorno d’oggi infatti molte persone sono abituate a parcheggiare la propria bici direttamente dentro casa o all’interno del proprio ufficio: ma non tutti hanno la possibilità di farlo. Come scegliere il luogo adatto per legare la bici dipende innanzitutto da dove ti trovi.

Se sei un ciclista abituato a pedalare in città le tue opzioni sono numerose: se ne hai la possibilità, sfrutta sempre una rastrelliera. Le rastrelliere di ultima generazione infatti sono state realizzate con alcuni accorgimenti, cercando di scoraggiare il ladro da qualunque tentativo di furto.

Cerca di parcheggiare la bici in un luogo affollato e illuminato: qui infatti sarà difficile per un malintenzionato muoversi senza farsi notare. Se puoi, controlla che nella zona ci siano delle telecamere di sorveglianza, come nel caso di quartieri con banche e uffici: la telecamera è un’ottima alleata nella lotta ai furti di biciclette.

Evita accuratamente zone isolate e soprattutto ricorda sempre come legare in modo sicuro la bici. Ultimamente, in molte grandi città italiane, è stata avvertita la necessità di pensare concretamente a come prevenire un furto di bici: a Bologna e Torino per esempio si è scelto di realizzare degli appositi depositi e parcheggi per le biciclette. Le velo stazioni sono dotate di rastrelliere innovative e all’avanguardia e di un puntuale sistema di videosorveglianza: questa combinazione è perfetta per disincentivare i tentativi di furto.

Se sei invece un ciclista abituato a pedalare in campagna, più difficilmente incapperai in tentativi di furto. Ti conviene però sempre parcheggiare la bici in zone frequentate da altri ciclisti, magari vicino ad aree di ristoro. Gli alberi sono una delle opzioni più valide: legare correttamente la bici ad un tronco ti permetterà di evitare un tentativo di furto.

Le tecniche per rendere la bici riconoscibile

Le tecniche per rendere la bici riconoscibile sono numerose e si rivelano spesso un importante ausilio contro la lotta al furto di biciclette. In passato infatti le bici ritrovate dalle forze dell’ordine erano molto spesso completamente anonime, prive di qualunque segno identificativo, e ciò rendeva impossibile rintracciare l’ex proprietario.
Rendere la bici riconoscibile per evitare il furtoQuindi la prima cosa che puoi fare è personalizzare e decorare la bici: usa decorazioni e adesivi particolari per renderla il più unica possibile. Una bici anonima è senza dubbio una preda più semplice per un ladro.

Il secondo passo è fotografare la bici, preferibilmente con te in sella: così facendo, in caso di furto, renderai molto più semplice per la polizia ritrovare il tuo mezzo. Esistono molte community su internet che sono diventate una sorta di archivio fotografico delle bici rubate e in vari casi si sono rivelate risorse molto preziose nella lotta ai furti e nel recupero di bici rubate.

Un altro strumento molto importante è la registrazione della tua bici al Registro Italiano Bici che è una sorta di anagrafe nazionale e gratuita sulla quale è possibile registrare tutti i dati della propria bicicletta, collegandoli al tuo profilo personale. Registro italiano bici - Denuncia furto biciQuesta è una risorsa molto importante in caso di furto: le forze dell’ordine infatti, in caso di ritrovamento della tua bici, potranno immediatamente mettersi in contatto con te e provvedere a restituirti il mezzo. In alcune grandi città inoltre si sta attuando un progetto molto lungimirante: annotare il numero di serie (o telaio) sulla bici. Questa marchiatura ti permetterà di avere una tessera di riconoscimento personalizzata in cui sono inserite tutte le caratteristiche della tua bicicletta, compreso il numero identificativo.

Questo tipo di azioni, come nascondere i dati personali dentro il tubo della sella, scoraggia molto i tentativi di furto: i ladri sono sempre molto attenti ad evitare furti di bici marchiate o personalizzate. Il costo di questo servizio di marcatura è assolutamente economico: sono molte infatti le persone che hanno scelto di usufruire di questo servizio. Infine ricorda di curare la tua bici: una bici trasandata e trascurata infatti può dare l’idea di essere stata abbandonata, diventando così una facile preda per qualunque malvivente.

Come prevenire un furto di bici dipende da una vasta serie di fattori, ma se metterai in pratica questi consigli avrai la possibilità di tutelare maggiormente te stesso e il tuo mezzo di trasporto. E in caso di furto non bisogna arrendersi: grazie alle denunce e alle marchiature della bici, le possibilità di riappropriarsi della propria bicicletta sono molto aumentate negli ultimi anni e fanno ben sperare verso una prossima diminuzione del numero di furti.

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest