Tipologie di Antifurto

Antifurto per bici a Catena o Catenaccio

Tra tutte le tipologie di antifurto per bici in commercio, il catenaccio (catena) è sicuramente uno dei più affidabili. Non è un caso che tutte le case di produzione di antifurto presentino questo tipo di sistema di sicurezza nella loro gamma, così come non è un caso che le recensioni degli utenti siano per gran parte positive. In questo articolo ti parliamo dell’antifurto a catenaccio (catena), della sua efficacia, dei prezzi, dei marchi produttori da cui lo potrai acquistare, delle recensioni degli utenti e per finire dei suoi vantaggi e svantaggi.

Partiamo dall’inizio e facciamo chiarezza su che com’è fatto un antifurto a catenaccio, così da comprendere meglio il suo funzionamento e la sua efficacia

Descrizione catenaccio  

L’antifurto a catenaccio è costituito dalla parte con la catena e dalla parte con la chiusura a lucchetto. La parte della catena degli antifurto più resistenti è realizzata in acciaio temprato o in acciaio cementato, questi materiali infatti risultano molto più resistenti rispetto a un normale acciaio dolce, più facile invece da tagliare. L’acciaio dolce si può riconoscere perché di solito presenta un colore più chiaro rispetto agli altri. Se hai necessità di parcheggiare la tua bici in zone poco sicure, per lunghe soste anche notturne, la soluzione migliore sarà sicuramente una catena realizzata con un tipo di acciaio più resistente. Oltre alla tipologia del materiale utilizzato, dovrai anche fare attenzione alla tipologia di maglia della catena: è provato infatti che gli antifurto a catenaccio con maglia quadrata o esagonale, siano molto più resistenti al taglio rispetto a quelli semplici. I maggiori marchi di produzione di antifurto per bici ormai producono solo catene con maglia quadra o esagonale, proprio per garantire una maggiore sicurezza ai propri clienti e una qualità maggiore del prodotto.

Un’altra parte fondamentale dell’antifurto a catenaccio è il lucchetto che deve essere chiaramente anti-scassinamento. Gran parte dei lucchetti è dotata di serratura con chiusura a chiave e con lucchetto a incastro, mentre altri sono dotati di chiusura a chiave con lucchetto esterno e altri ancora con chiusura a combinazione. Non esiste una versione migliore dell’altra, ognuna di queste 3 ha pregi e difetti. Infine, la maggior parte delle catene sono rivestite con materiale plastico o con tessuto, in modo da proteggere il telaio della bici e da facilitarne anche talvolta, il trasporto.

Ora che abbiamo visto cos’è un catenaccio e com’è fatto, passiamo ai prezzi: esistono diverse fasce di prezzo per questo sistema di sicurezza.

Prezzi catenaccio

Pur essendo uno degli antifurto per bici più affidabili in commercio, non sempre i catenacci sono anche i più costosi. Partendo dal fatto che esistono diverse tipologie di catena e ogni marchio produttore ha le proprie specifiche tecniche, i prezzi del catenaccio variano dai modelli base, a quelli più avanzati. Prima di scegliere quale antifurto per bici faccia al tuo caso, è il caso di valutare: il valore della tua bici (se alto o basso determinerà anche il valore del tuo antifurto), il numero di soste che fai in una giornata, la loro lunghezza e la pericolosità del posto in cui parcheggi il tuo mezzo.

Una volta determinati questi parametri, potrai iniziare a valutare le diverse fasce di prezzo dell’antifurto, di cui ti parliamo ora.

I prezzi degli antifurto a catenaccio si suddividono in questo modo

  • catene base, molto leggere e con struttura semplice, adatte alla bici per bambini oppure a bici di basso valore, per soste brevi in zone non pericolose. Queste catene hanno un prezzo che si aggira tra i 10 e i 20 euro;
  • catene di medio-alto valore, con materiali ultra resistenti, lucchetti anti-scassinamento, solitamente non hanno una grande ampiezza questo è positivo perché i ladri hanno meno spazio per poterli forzare, ma rendono più difficile il fissaggio con supporti esterni. Il costo di queste catene si aggira tra i 30 e i 70 euro;
  • catene di alto valore, ultra resistenti, adatte per soste lunghe anche notturne in zone isolate. Di solito hanno anche un’ampiezza considerevole, per poter legare la bici anche a supporti di grandezza maggiore. Il costo di queste catene parte da 70 euro e arriva fino a 200 euro circa.

 Efficacia catenaccio

Quanto conta la variabile del prezzo nell’efficacia del catenaccio? Quando si sceglie un antifurto non si può solo valutare il modello in base al costo del prodotto, ma di certo questa può essere una delle variabili da considerare insieme a tante altre. Come già detto in precedenza l’antifurto a catenaccio è uno dei più resistenti in commercio, oltre ad essere uno dei più diffusi, questo perché in sintesi è un sistema di sicurezza efficace. Se ti stai chiedendo da dove deriva la sua efficacia, ora te ne parliamo.

La sua struttura, unitamente al materiale ultra-resistente, impediscono anche ai ladri più astuti di tagliarlo o forzarlo, questo perché la concatenazione di maglie quadre o esagonali riesce a creare un sistema difensivo molto forte.

Oltre a questo, gran parte degli antifurto a catenaccio sono dotati di lucchetti anti-scassinamento, pertanto i potenziali ladri non riescono né a tagliarli, né a forzarli. La sua efficacia inoltre è data anche dall’effetto visivo deterrente: alcuni marchi produttori realizzano catenacci con un peso e una grandezza considerevoli. Questo, se da un lato ne rende difficile il trasporto, dall’altro li rende dei sistemi di sicurezza davvero infallibili.

Marchi produttori catenaccio

Abbiamo visto i prezzi e l’efficacia degli antifurto a catenaccio, ora però vediamo alcuni dei maggiori marchi produttori di catenacci a livello mondiale.

Abus

È un marchio tedesco che si occupa di sistemi di sicurezza per moto, bici e immobili. La sua gamma di antifurto a catenaccio è decisamente ampia: circa 20 modelli diversi, dal più piccolo e leggero a quello più pesante e tecnico. Abus è uno dei marchi leader per gli antifurto di bici e i suoi catenacci sono una vera sicurezza, oltre ad essere diffusi presso i maggiori negozi di sport.

Kryptonite 

Kryptonite è un marchio tedesco di antifurto per bici e anche in questo caso, la gamma di antifurto a catenaccio è piuttosto ampia. Sono circa 24 i modelli di catenaccio disponibili, tutti di categoria media o alta. I prezzi degli antifurto Kryptonite sono piuttosto elevati, ma la qualità dei materiali unita alla garanzia dell’azienda li giustificano pienamente. Un esempio è il modello New York Fahgettaboudit Chain 1410.

OnGuard 

Un altro marchio statunitense che ha un’ampia gamma di antifurto a catenaccio. Le sue catene si dividono in 2 modelli principali: Beast e Mastiff. Ciascuno dei 2 modelli ha delle varianti di dimensione, peso ed efficacia.

B’Twin

B’twin è un marchio francese, uno dei più diffusi in Europa e in particolare in Italia. Si trova in tutti i negozi sportivi Decathlon e presenta una gamma un po’ più ridotta di antifurto, rispetto ai marchi produttori precedenti. B’twin ha un solo modello di catenaccio, il cui è circa 30 euro e rappresenta il tipo di antifurto più sicuro dell’intera gamma del brand.

Recensioni catenaccio

Molte recensioni riguardo il catenaccio esaltano come caratteristica principale la sua maneggevolezza. A seconda della lunghezza che hai scelto, avrai la possibilità di legare più parti della tua bici tra loro o ad un palo: questo garantisce una maggiore sicurezza, rendendo ad un potenziale malvivente molto più difficile slegare tra loro le varie parti della bici. A seconda della dimensione e del peso del catenaccio puoi decidere di favorire la leggerezza e comodità dei tuoi spostamenti o la sicurezza della tua bicicletta. Come hai già letto, il catenaccio può avere fasce di prezzo tra loro molto diverse: i prodotti migliori sono realizzati con materiali di grandissima qualità, che rendono quasi impossibile l’uso di cesoie. Se invece il budget a tua disposizione è più contenuto, ti consigliamo comunque di scegliere un catenaccio dal perimetro lungo, ideale appunto per proteggere tra loro le parti più importanti della bici, come ruota, sella e parte fissa.

Vantaggi catenaccio

Tra i vantaggi più importanti del catenaccio ci sono sicuramente la maneggevolezza e il fatto che siano facilmente ancorabili anche a oggetti esterni alla bici. Questo tipo di antifurto di permette di essere chiuso in pochi secondi e allo stesso tempo, se il suo perimetro è lungo, ti dà la possibilità di legare la tua bici ogni volta in modo diverso, sfruttando pali della luce e rastrelliere. A livello di costi il catenaccio ti concede un vasto range di scelta: noi ti consigliamo di prediligere sempre catenacci realizzati con ottimi materiali e serrature resistenti, anche se il costo sarà ovviamente più importante.

Svantaggi catenaccio

Tra gli svantaggi del catenaccio c’è la sua pesantezza. Se acquisti un catenaccio lungo e ingombrante, chiaramente ne gioverà l’aspetto esteriore della tua bici, ma meno la tua schiena. Per questo ti consigliamo di acquistare catenacci di alcune delle marche che ti abbiamo citato prima: la qualità dei nuovi materiali utilizzati risiede anche nella loro leggerezza. Un altro svantaggio del catenaccio può essere il rapporto qualità prezzo: se vuoi acquistare un catenaccio di grande qualità devi essere disposto a spendere. Puoi trovare anche catenacci che costino pochissimo, ma la loro qualità spesso è assolutamente inadeguata a proteggere la tua bici da ipotetici malviventi.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *